Save the date

11^ Edizione Concorso Internazionale di Fotografia Subacquea
"Abissi - Città di Venezia" 2018
  • Inaugurazione
  • Cerimonia di Apertura
  • 6 Ottobre 2018
  • Museo di Storia Naturale
  • Premiazione
  • Cerimonia di Chiusura
  • 27 Ottobre 2018
  • Museo di Storia Naturale
Abissi - Underwater Photo Venice
Concorso Internazionale di Fotografia Subacquea "Abissi - Città di Venezia" - 2018
Ph. Davide Lopresti
Concorso Internazionale di Fotografia Subacquea "Abissi - Città di Venezia" - 2018
International Underwater Photography Contest - "Abiss - City of Venice" - 2018
Ph.Barbara Camassa
Abissi - Underwater Photo Venice
Concorso Internazionale di Fotografia Subacquea "Abissi - Città di Venezia" - 2018
Ph.Massimo Zannini
Concorso Internazionale di Fotografia Subacquea "Abissi - Città di Venezia" - 2018
International Underwater Photography Contest - "Abiss - City of Venice" - 2018
Ph.Maurizio Pasi

Una barriera di blocchi di pietra tutti allineati, sembrano scogli da dove è possibile fare a gara di tuffi. E’ quel che resta oggi di un antico bacino portuale a San Marco di Castellabate, a sud del Golfo di Salerno.

Questo porto, di epoca romana, non lontano da quello moderno, era formato da due muraglioni laterali con un’apertura al centro dove ancora oggi, su un fondale di soli 6 metri, è ben piantata una torre completamente sommersa.

Gli studiosi rivelano che per costruire questo, come tanti altri porti del tempo, era necessario trasportare via mare, per mancanza di collegamenti terrestri utili, carichi enormi di materiale, che qualche volta andavano anche persi. Le vie del mare, in effetti, rappresentavano nell’antichità le più sviluppate vie di scambio e di commercio, non solo per quelle che furono poi le grandi città marinare, ma anche per i piccoli centri come San Marco. Terra fruttuosa di quei prodotti tipici che, pur non avendo allora tutta la pubblicità che hanno oggi, già spopolavano. Ne sono prova concreta i frammenti rinvenuti di anfore, unico contenitore conosciuto per provviste di olio, grano e vino.

In realtà la presenza di questo bacino era strategica in quel momento così come lo è adesso.

 

 

All’interno dell’area di forma rettangolare i romani introdussero due banchine per chiudere lo specchio d’acqua e proteggere le imbarcazioni dai venti. Strutture oggi ancora semiemergenti e da cui è iniziata tutta una serie di ricerche archeologiche subacquee che hanno ridato vita ed interesse ad una zona quasi sconosciuta ai turisti italiani e stranieri. Le indagini hanno riguardato soprattutto il pilastro posto al centro dei due antichi filari di pietre. Ad incuriosire è stata la strana posizione e funzionalità di un blocco simile. L'ipotesi storica è che tutta l’area di San Marco sia stata interessata da un profondo movimento tellurico, che spezzando il pilastro in due ha provocato un violento terremoto.

 

Questa scoperta, in realtà, ci dice anche quanto fosse importante all'epoca la creazione di un polo strategico sulle punte estreme della costa cilentana. Le antiche imbarcazioni che trasportavano cibi, spezie e tessuti, infatti, avevano necessariamente bisogno di punti d’appoggio a vista su quelle insenature strette e profonde tipiche della terra campana, come Punta Campanella e Licosa o Capo Miseno e Palinuro. Non stupisce più dunque che gli antichi romani vollero un porto di tali dimensioni proprio lì.

E allo stesso modo ai giorni nostri, le scoperte venute alla luce hanno portato la Soprintendenza, verso la fine degli anni novanta, a considerare questa testimonianza storica di tale importanza turistica da installare un impianto di illuminazione subacquea per tutta l’area. Così chiunque, oggi come allora, potrà osservare l’antico bacino, dalla banchina verso il lato interno del molo.

La Redazione

In collaborazione con Alessandro Tagliapietra di Argo, Gruppo Ricerche Subacquee di Venezia

da Paesaggi Ritrovati

http://www.paesaggiritrovati.it/sommerso/quel-che-resta-dellantico-porto-a-sud-del-golfo-di-salerno

per saperne di più: http://www.argovenezia.it/index.php?option=com_content&view=article&id=25:salerno1999&catid=7:san-marco-castellabate&Itemid=37

Partner di Abissi

  • Gruppo Argo
  • Sub San Marco
  • Y-40
  • Rosasalva
  • Flex Arm
  • Isamar
  • Scubashooters
  • Bikini
  • Corderia
  • ventotene
  • tiozzo
  • acquasub
  • don questo
  • diving mediterraneo
  • mare di carta
  • easy dive
  • nikon
  • linea valentina
  • fotosub shop
  • M Vianello
  • ingemar
  • overscreen
  • scubaportal
  • yalos
  • isotta
  • morasso
  • lagunamare
  • blue marlin
  • argentario
  • bonita
  • dona
  • ars
  • salvadore
  • giosub
  • effe
  • bisol
  • divesystem
  • 12 scatti
  • sardinia
  • ischia
  • Coltrisub
  • Veve
  • Dtek
  • Macia
  • Express
  • 30141
  • Venissa
  • Agusta
  • Celebes
  • Mares
  • New Venice
  • Vitra
  • h2o
  • redsea
  • massignani

Con il Patrocinio di

  • Regione
  • Accademia St
  • Cdc

In collaborazione con

 

Il Concorso Internazionale di Fotografia Subacquea "Abissi - CIttà di Venezia"

è inserito nel calendario eventi "Le città in Festa - Autunno 2018"

 

Translate

itzh-TWhrentlfifrdeelidjamsmtptrusresth

Contatti

Associazione Culturale
Abissi - Underwater Photo Venice
Cannaregio xxx
30121 Venezia (VE) ITALIA
 
 

 

NEWSLETTER

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.